I genitori dei nati pretermine

Spesso i genitori si trovano impreparati davanti a questa nascita improvvisa, un evento estremamemte traumatico che interrompe bruscamente il percorso di maturazione fisica e psicologica della coppia e del bambino. Ne consegue che i genitori che si trovano a vivere questa situazione incontrano una grande difficoltà nella comprensione e nell’accettazione dell’evento. Sono sommersi da sentimenti come la paura, l’angoscia, la rabbia, la tristezza, il senso di colpa.

Il piccolo si ritrova catapultato in un ambiente freddo, sconosciuto, pieno di rumori e luci; la presenza di sonde, accessi venosi e supporti respiratori, insieme al suono continuo degli allarmi, non rendono di certo la vita facile. Grande rilevanza in questo ambito assume il personale medico ed infermieristico che insieme agli psicologi consentono la realizzazione di un adeguato legame dei genitori con il proprio figlio, guidandoli a ritrovarsi veramente “madri” e “padri”.

i genitori dei nati pretermine

Il loro coinvolgimento nella cura quotidiana del neonato ha un compito determinante nell’accompagnarne la crescita, facendo in modo che riceva gli stimoli necessari a favorire un normale sviluppo psico-comportamentale. La loro presenza dona al piccolo coraggio e forza di lottare ed il tempo spesso ripaga questi sforzi. Poco alla volta infatti crescerà e questo permetterà di raggiungere dei traguardi gratificanti, come l’allattamento al seno e la marsupio terapia . Proprio quest‘ultima, che consiste nel mettere i bambini ancora in incubatrice a diretto contatto con il petto della mamma o del papà, si è dimostrata un metodo efficace nell’influenzare positivamente lo sviluppo neurologico e psicologico del bambino.

E‘ difficile da spiegare e da capire per chi non ha vissuto un‘ esperienza di questo tipo.

Nascono sentimenti contrastanti nei suoi confronti, si cerca inizialmente di mantenersi distaccati per prepararsi allo scenario peggiore, ma poi si acquisisce la voglia di ristabilire con il bambino quel contatto interrotto così presto, standogli accanto e facendogli sentire la presenza, la voce, le mani, le emozioni di entrambi i genitori. Si chiedono aggiornamenti continui, a tutte le ore, per capire quali siano le difficoltà che il proprio figlio sta affrontando e quali quelle nuove che incontrerà.

i genitori dei nati pretermine

Si vorrebbe aiutarlo, ma non sempre si sa come fare. E‘ un bambino molto diverso dall’idea che si aveva di lui prima che nascesse, è un essere piccolo e fragile che ha una gran voglia di vivere ed una volontà non comune. Quando tutto sembra perso, è lui a dare forza ai genitori. Ha imparato a lottare per ogni cosa, tutti i giorni lotta per vivere e riesce a farlo anche grazie ai genitori che lo affiancano. Ogni genitore sarà orgoglioso del proprio figlio per la sua unicità e per i piccoli passi che ogni giorno fa, che saranno dei grandi regali e li faranno sentire genitori speciali di un figlio speciale.